Vespe e Calabroni

Vespe / Calabroni

Le specie di imenotteri, come vespe e api, vengono spesso confusi tra loro ed è per questo importante imparare a distinguerle per capire al meglio la situazione. Le vespe sono in genere più piccole delle api ed hanno un colore giallo scuro. Le api, invece, hanno una forma più massiccia e un colore che tende al rossiccio. Si differenziano anche per la dieta: le api si nutrono principalmente di nettare e polline e sono solo occasionalmente attratte da cibi dolci o liquidi zuccherati, al contrario delle vespe che invece si nutrono principalmente di dolci di varia natura o sostanze proteiche, come la carne e il pesce. Queste ultime non perdono il pungiglione dopo aver attaccato con la loro puntura, come invece accade alle api, che possono pungere una sola volta a causa di questa loro particolarità. Le punture di entrambi questi insetti possono avere gravi effetti sull'uomo, in particolare nelle persone allergiche che possono anche rischiare la vita con un singolo attacco. È bene capire il prima possibile se la presenza dell'insetto sia occasionale, attirato da aromi o residui alimentari, oppure se è dovuta alla presenza di un nido. In quest'ultimo caso è bene rivolgersi il prima possibile a personale competente che possa risolvere il problema in piena sicurezza.

Le specie di imenotteri che possono rappresentare una minaccia concreta per l'uomo in Italia sono i seguenti:

Danni

Come accennato, una sola puntura di vespa o calabrone è in grado di sviluppare shock anafilattico con conseguente arresto cardiovascolare acuto nei soggetti allergici. La conseguenza ultima potrebbe essere anche il decesso.

Si suggerisce, quindi, di seguire questi consigli in caso di puntura:

  • nel caso di puntura di ape, estrarre il pungiglione con una pinzetta facendo attenzione a non schiacciarlo per evitare l'inoculazione di ulteriore sostanza velenosa;
  • applicare ghiaccio e disinfettante sulla zona interessata;
  • applicare cortisone sotto forma di pomata antinfiammatoria;
  • recarsi immediatamente al pronto soccorso in caso di punture multiple e in presenza di sintomi allergici.

Prevenzione

L'infestazione da vespe o calabroni è evitabile nei seguenti modi:

  • assicurarsi che finestre ed infissi chiudano in modo corretto;
  • evitare di avere cibi esposti quando si mangia all'aperto;
  • svuotare e pulire regolarmente la pattumiera;
  • verificare l'assenza di nidi in solai e sottotetti;
  • pulire le cappe fumarie regolarmente;
  • utilizzare zanzariere alle finestre;
  • sigillare alberi cavi;
  • evitare ristagni d'acqua.